• Mi cuenta
  • Envío 24h en península antes de
Busca tu tienda MASmusculo
  • 910 60 96 55 910 60 96 55
    LUN-VIE: 9:00 - 19:30

Acido lattico in esercizio: verità e falsità

Acido lattico in esercizio: verità e falsità

L’acido lattico è un composto organico prodotto naturalmente dal nostro organismo, al tempo stesso sottoprodotto e combustibile necessario per l’esercizio fisico.

Normalmente pensiamo all’Acido lattico come un composto negativo per le prestazioni fisiche, considerandolo tossico, ma è davvero un importante composto di energia, tanto che il suo metabolismo aerobico dà vita alla formazione di 17 molecole di ATP.

Glicolisi anaerobica e glicolisi aerobica

Per prima cosa, cerchiamo di conoscere meglio la differenza tra glicolisi anaerobica e glicolisi aerobica:

  • In quella glicolisi anaerobica, viene utilizzato il glucosio di citoplasma delle cellule muscolari, in forma naturale o immagazzinato sotto forma di glicogeno. Essendo un processo anaerobico, l’ossigeno non viene utilizzato, e dopo una serie di reazioni chimiche si formano due molecole di acido piruvico e ATP.

si formano due molecole di acido piruvico e ATP.

  • In questa fase, l’acido piruvico, grazie all’enzima piruvato deidrogenasi, invece di diventare Acido lattico entra nel processo aerobico, il ciclo di Krebs, e dopo varie fasi genera più energia.

genera più energia.

Quando si riscontra una insufficienza energetica, esiste un equilibrio o una continuità tra i processi anaerobici e aerobici che portano alla produzione minima di Acido lattico. Tuttavia, quando esercitiamo e abbiamo bisogno di maggiore energia per la contrazione muscolare, aumenta in modo significativo l’utilizzo del glucosio per via anaerobica e di conseguenza la formazione di acido piruvico in eccesso, che diventa Acido lattico in esercizio .

Acido lattico in esercizio verità e falsità italiano 1

Che succede all’Acido lattico una volta prodotto?

Prima di tutto, dopo essere stato prodotto, l’Acido lattico cercherà di uscire dai muscoli e di entrare nei muscoli vicini, poi nel sangue o nello spazio tra le cellule muscolari. Dopodiché, quando verrà assimilato da un altro muscolo, sarà nuovamente trasformato in acido piruvico e utilizzato per via aerobica.

Anche se normalmente un muscolo tende a utilizzare il glicogeno muscolare come fonte di energia immagazzinata nel muscolo, se vi è un eccesso di Acido lattico, questo sarà trasportato al muscolo per diventare acido piruvico attraverso processi aerobici.

Acido lattico (lattato), il muscolo al saangue fegato e ritorno Italiano2

l’Acido lattico sia un elemento nocivo per l’esercizio, ma è davvero così?

Come abbiamo già visto nel secondo paragrafo, si è soliti pensare che Acido lattico in esercizio sia un elemento nocivo per l’organismo, ma è davvero così? La risposta è sì e no. Quando nei muscoli viene prodotto Acido lattico, vengono prodotti contemporaneamente ioni di idrogeno che, accumulandosi nei muscoli raggiungono un’alta acidità, all’origine di quel problema nella contrazione muscolare, necessaria durante l’esercizio fisico, noto come “atrofia muscolare”. Per questo motivo, l’Acido lattico non è la causa principale di questo esaurimento, anche se è direttamente correlato all’acidità che provoca.

Acido lattico in esercizio fisico non è la causa principale di questo esaurimento, anche se è direttamente correlato all’acidità che provoca.

Studi associano l’intensità dell’allenamento con la produzione di lattato

Alcuni studi associano l’intensità dell’allenamento con la produzione di lattato come segue: (1)

  • Durante un esercizio fisico breve eintenso, ilmuscolo produce rapidamente lattato e, con il suo aumentare a livello intramuscolare, se ne verifica la fuoriuscita dal sangue. Poi, durante il recupero, i muscoli a riposo e gli altri che lavorano con minore intensità assorbono il sangue.
  • Durante un esercizio fisico di moderata intensità, le fibre muscolari producono e rilasciano lattato, una parte del quale entra in circolazione, mentre l’altra si diffonde tra le fibre muscolari ossidative vicine, che lo ossidano.
  • Durante un esercizio fisicoa bassa intensità, i muscoli che in un primo momento rilascianolattato, successivamente possono riassorbirlo.

Conclusioni in esercizio fisico:

Dopo tutto ciò possiamo trarre alcune conclusioni: l’Acido lattico non è tossico, non è uno spreco, né è il colpevole per il dolore o la stanchezza muscolare. Anche se, come abbiamo ribadito precedentemente, la sua produzione è responsabile di acidità, tanto che in molti casi dovremmo diminuire la produzione di Acido lattico. Questa riduzione si può ottenere attraverso il consumo di integratori di magnesio come il Liquid Magnesiointegratori di acidi grassi come il Aceite de Krill , integratori di vitamina B come il Universal Vitamina B Complex.

Speriamo di aver sfatato ogni dubbio sull’acido lattico e sui miti che lo circondano. O pensavate fosse responsabile dei tanto temuti dolori?

 

Forse ti interessa: Ossido Nitrico Benefico per Muscoli

Bibliografía Acido lattico:

(1)    Presente y futuro del ácido láctico. Archivos de medicina del deporte. Ana María Martín Morrell, Cristina Gonzalez Millan, Fernando Llop.

(2)     Fisiología Deportiva: fundamentos del lactato / umbral láctico

Revista Alto Rendimiento, Vol. 1, Nº. 3, 2002, Pág. 6-8
ISSN. 1695-7652, Editorial Alto Rendimiento. Segura Falcó, Ricardo; Anderson, Owen.

(3)    Ácido Láctico y Rendimiento Físico. Aquilino Melgar Sánchez.

(4)    Ácido Láctico y Lactato. Profesor en línea. Registro n1 188.540


Escribir un comentario

Su dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados *

Información básica de protección de datos. Responsable del tratamiento: Osuna Sport SL. Finalidad: publicación de preguntas / comentarios. Base legitimadora: Consentimiento del interesado. Ejercicio de derechos e información ampliada sobre protección de datos en política de privacidad